Come Investire 5000 Euro: Guida ai Migliori Investimenti Redditizi del 2019

Come investire 5.000 euro oggi nel 2019? Se hai questa somma a tua disposizione, di certo ti sarai chiesto come impegnarli in modo redditizio e fare in modo che non si svalutino ma anzi guadagnarci qualcosa. Si tratta di una somma importante che, se investita in maniera intelligente, può dare i suoi risultati, portandoti a guadagnare. Noi siamo qui per presentarti le soluzioni migliori.

Prima di iniziare facciamo però una premessa, ossia che ogni investimento prevede un costo. Tali spese in linea di massima si recuperano con gli interessi, ma in ogni caso bisogna effettuare un paragone tra le voci di spesa e l’effettivo tasso di interesse per avere un’idea dell’effettivo guadagno che intascherai.

Detto ciò, vediamo di capire come investire al meglio 5000 euro.

Investire 5000 euro: Ecco 9 soluzioni per guadagnare soldi

Ecco un elenco di strade che puoi intraprendere per investire questa somma oggi e vedere aumentare in modo soddisfacente il tuo gruzzolo.


1. Investi copiando dai Professionisti con il Social Trading


Continuiamo la nostra rassegna circa le idee per capire come investire 5000 euro. Internet ha aperto le possibilità non solo agli investimenti immobiliari, ma anche al trading, che si è sviluppato in una sua interessante ramificazione: il social trading, una forma innovativa e più sicura rispetto alla classiche modalità di operazione.

Si tratta di un meccanismo che imita il funzionamento dei social network (non solo Facebook, a anche LinkedIn, solo per citarne due), e che quindi permette la condivisione di informazioni sugli investimenti, selezionando i trader migliori.

Infatti è questo lo scopo, seguire i migliori, studiandone le strategie e copiarle. Una delle piattaforme più note per fare questo è eToro, che permette appunto di selezionare i top trader, ossia quelli che hanno guadagnato almeno il 25% negli ultimi due anni e che hanno subito oscillazioni minime sui portafogli.

Per poter scegliere il tuo trader, eToro ti aiuta a individuare il tuo profilo di rischio. In questo modo sarai certo di poterti ispirare a chi davvero sta adottando strategie adatte a te.

Come iniziare? Ecco i passaggi:

  • Apri un conto demo gratis su eToro;
  • Cerca i trader migliori e più affini ai tuoi obiettivi;
  • Scelto il trader di riferimento (il cosiddetto Popular Investor) devi destinare una parte dei tuoi fondi e copiare la sua strategia.

Copiando i migliori…puoi investire come i migliori!

>> Apri un Conto Gratuito su eToro <<

2. MoneyFarm: fino al 5,41% di rendimenti!


Se hai 5000 euro probabilmente sei andato in banca per cercare soluzioni per farli fruttare in modo redditizio. Ciò che quasi sicuramente ti è stato proposto sono stati i fondi comuni e le polizze assicurative.

In realtà non si tratta di buna soluzioni, tutt’altro. Infatti:

  • sia i fondi comuni che le polizze presentano costi alti: ogni anno puoi arrivare a pagare commissioni anche fino al 4%, che va ad incidere negativamente sul capitale in partenza;
  • non danno garanzie di rendimento: entrambi gli strumenti sono in costante perdita, proprio a causa delle commissioni e dei rendimenti bassi;
  • sono difficili da liquidare: devi confrontarti con tanti vincoli che ti impediscono di disinvestire rapidamente, a differenza di quanto invece accade con investimenti su altri mercati regolamentati.

Diciamo questo per dirti che se sei alla ricerca di una soluzione che offra una strategia più flessibile e alla tua portata, esiste una soluzione al 100% made in Italy, ossia MoneyFarm. Questa piattaforma ha ottenuto molti riconoscimenti da parte dei maggiori quotidiani italiani ed europei, che le hanno riconosciuto il titolo di miglior consulente finanziario indipendente per 3 anni consecutivi.

Come funziona di preciso MoneyFarm? In parole semplici, se si vuole investire in maniera diversificata ed efficiente bisogna acquistare ETF, fondi che replicano passivamente indici o mercati.

Per gestire questi investimenti, però, serve costanza e per seguirne l’andamento e vedere i risultati, per questo chi ha più di 200 mila euro tende a delegare la gestione dell’investimento a un libero professionista, che però ha costi molto alti (motivo per cui solo chi ha somme alte può considerare questa soluzione).

 

Per questo ti consiglio MoneyFarm, piattaforma pensata proprio per risolvere questo problema. Infatti:

  • ha costi molto bassi, diversamente da un consulente finanziario: paghi solamente lo 0,8% all’anno, che è una percentuale bassa rispetto al 4% delle banche;
  • ti supporta nella creazione del tuo portafoglio: grazie a Moneyfarm puoi fare una asset allocation (ossia decidere come investire il denaro concretamente) diversificata e rispondente alla tua reale propensione al rischio e ai tuoi obiettivi;
  • ti supporta costantemente: grazie ad un gruppo di esperti che ti informa sulle novità e ti consiglia sulle strategie migliori.

Con questa piattaforma, in altre parole, puoi accedere agli stessi investimenti che sono solitamente riservati a chi possiede patrimoni alti, in quanto la spesa da sostenere è davvero accessibile: il 90% dei clienti dell’azienda si è dichiarato soddisfatto del servizio ricevuto negli ultimi anni: i portafogli bilanciati hanno reso fino al 5,41%, superando investimenti bancari, conti deposito e obbligazioni statali.

>> Iscriviti a MoneyFarm Subito <<


3. Conto deposito


Questo tipo di consiglio è veramente molto molto blando e sicuro: se non vuoi investire il tuo capitale (o non tutto!) in strumenti più o meno rischiosi, allora questo strumento fa al caso tuo.

La sicurezza è data dal fatto che fino a 100 mila euro il tu capitale è protetti dal Fondo Interbancario di tutela dei depositi. Ciò significa che non rischi nulla e sei sicuro di riavere soldi ed interessi anche nel caso di fallimento della banca.

Partiamo dal presupposto che comunque 5000 euro non sono una somma elevata, e quindi non ci si deve aspettare un rendimento favoloso, tuttavia può essere una buona soluzione per mettere al sicuro in maniera redditizia i tuoi risparmi, magari da conservare in vista di eventuali emergenze.

Detto ciò, come scegliere il proprio conto di deposito? Gli elementi da considerare sono due:

  • Durata del vincolo: come forse saprai, scadenze lunghe danno maggiori rendimenti;
  • Tasso d’interesse: le banche propongono a cadenze regolari condizioni più allettanti rispetto alla concorrenza, quindi cerca di confrontare tutte le offerte per  scegliere la più vantaggiosa.

Ecco le Offerte Migliori sui Conti Deposito

Apertura Online,
Rendimenti fino al 6%
Apri Ora il Conto!
Siti per investire scelti da noi Scopri di Più!
Interessi fino all'8% con il Social Trading Apri Ora il Conto Demo!

4. Pensione integrativa


Un’altra idea molto blanda da mettere in atto qualora tu avessi 5000 euro da parte è quella di sistemarsi da un punto di vista previdenziale, magari per ovviare alle scarse prospettive future del nostro sistema pensionistico.

Vediamo in poche parole i punti essenziali di questa soluzione:

  • Pro: benefici fiscale, costi minori rispetto alle polizze vita e maggiore flessibilità rispetto alle normali polizze miste;
  • Contro: rendimenti non particolarmente appetibili se si sceglie di rimanere nella linea “garantita” e vincoli temporali medio lunghi sul capitale.

5. Buoni fruttiferi postali e BTP


Iniziamo ad esaminare le opportunità, ma anche i lati negativi, offerti dai buoni fruttiferi postali. Si tratta di uno strumento che ha sempre riscosso molto successo, tanto che tutt’oggi molti i adoperano come strumenti di risparmio o, quantomeno, ne hanno sentito parlare.

Vediamone le caratteristiche:

  • Pro: sono semplici e intuitivi, non hanno costi, eccezion fatta per la ritenuta sostitutiva e l’imposta di bollo, e possono essere ritirati anticipatamente senza nessuna penalità;
  • Contro: il rendimento non è alto, anzi, talvolta può essere inferiore all’inflazione.

Un discorso molto simile a quello fatto per i buoni fruttiferi postali può essere fatto per i Titoli di Stato Italiani:

  • Pro: garanzia da parte dello Stato italiano e tassazione “di favore”.
  • Contro: bassi rendimenti, come avviene per i buoni postali.

6. Investire in azioni


Passiamo a vagliare soluzioni invece decisamente più rischiose: come abbiamo già sottolineato, rischi maggiori equivalgono a rendimenti maggiori, sta a te cercare di capire se ne vale la pena e quanto sei disposto a rischiare.

Se decidi di acquistare azioni, scordati la garanzia del capitale. Per investire in questo strumento, nel Forex e nel trading, bisogna essere informati ed esperti.


7. Investire in obbligazioni


Con le obbligazioni vi è un meccanismo che prevede che si prestano soldi a chi li chiede in cambio di un interesse. I rischi sono bassi, tuttavia non sono del tutto inesistenti, in quanto la società che chiede denaro potrebbe non essere in grado di restituirlo.

Vediamo anche questa volta i lati positivi e quelli negativi:

  • Pro: non si diventa soci, come nell’acquisto di azioni.
  • Contro: i rischi sono più alti rispetto ai prodotti a capitale garantito, il maggiore profitto potrebbe essere un gioco che non vale la candela.

8. Avviare un Business tuo


Con 5000 euro potresti pensare di avviare un’attività tua, anche se sono poche quelle che richiedono un investimento oggettivamente così basso.

In realtà anche questo tipo di investimento è rischioso, poiché moltissime nuove attività e start up chiudono i battenti nei primi anni di vita: non si può pensare di avventurarsi in questo percorso senza aver elaborato un business plan molto accurato e senza aver valutato i rischi… Si tratta pur sempre di un investimento dei tuoi sudati risparmi.

Con 5 mila euro puoi dar forma a ben poche attività, tuttavia informandoti puoi trovare qualcosa che faccia al caso tuo.

Leggi i Consigli per Avviare un Business Redditizio


9. Investi su te stesso


5000 euro sono una cifra che non può permettere altri tipi di investimento, per questo l’ultima soluzione che ti possiamo proporre riguarda… te stesso.

Cosa significa? È un discorso sensato, che vuole spronarti a non effettuare nessun investimento senza sapere ciò che stai facendo, quindi, prima di lanciarti in affari più grandi di te, investi sullo studio della materia.

Se hai 5 mila euro è pressoché impensabile avere ritorni immediati, per questo potresti valutare di destinare una piccola parte del tuo capitale allo studio e all’accrescimento delle tue conoscenze sull’argomento.

Non vedere tale operazione come una perdita di denaro, ma piuttosto come un modo per ottenere risultati migliori quando investirai in senso stretto.

Conclusioni

Abbiamo affrontato in questa guida alcune modalità per investire 5000 euro, sviscerando vantaggi e svantaggi di ogni soluzione proposta.

Certo è che spetta a te decidere in cosa buttarti, in base alle tue aspettative e alla tua propensione al rischio. Non dimenticare mai l’importanza dello studio: solo studiando e informandoti potrai fare scelte sagge.

Scopri che investitore sei

Hai iniziato da poco ad interessarti di investimenti? Compila subito il questionario gratuito per accedere a migliaia di contenuti gratuiti.

Ti bastano pochissimi minuti per imparare a prenderti cura dei tuoi soldi, non esitare.

>> Accedi al Quiz per Investire Adesso <<

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *