Come e Dove Investire Oggi i Soldi: Strategie per Guadagnare e non Rischiare – GUIDA AGGIORNATA 2020

La TV da tempo sostiene che la crisi economica sta finendo. Che sia una bugia oppure no, in molti si domandano come investire soldi oggi per mettere i propri risparmi al sicuro.

Dove investire nel 2020? Quali sono le prospettive per i risparmiatori e per gli investitori? Ci sono prodotti più interessanti di altri?

Benvenuto su Investire24, il blog dedicato agli investitori consapevoli e informati. Di seguito troverai una guida completa ai migliori investimenti, divisi non solo a seconda delle potenzialità dell’investimento ma anche in base alle proprie esigenze e al proprio profilo di rischio.

Per gestire i propri soldi, è necessario evitare di correre rischi e con le giuste dritte ed informazioni tutto questo è possibile. Sicuramente esistono degli strumenti che sono migliori di altri per investire e non correre rischi e nella guida completa che ho scritto te ne parlerò in maniera semplice.

Su Investire24 vedremo tutte le più tranquille prospettive per mettere al sicuro i propri soldi senza rischiare di perderli e le altre alternative più rischiose da mettere in campo per trarre maggiori guadagni.

Scopriamo, quindi, su cosa investire oggi e quali sono i migliori investimenti finanziari che puoi fare subito per far fruttare i tuoi risparmi vanno messi al sicuro, possibilmente senza commettere errori di cui potremmo pentirci.

Iniziamo subito con la super guida per investire!

I fondamentali degli investimenti: cosa sapere prima di muoversi

Prima di addentrarci più nello specifico del problema è però necessario analizzare la questione investimento in generale.

Quali sono i criteri secondo i quali dobbiamo valutare la bontà di un determinato strumento?

  • il rischio: ad ogni strumento è associato un rischio. Tendenzialmente, come vedremo più avanti, più è elevato il rischio più elevati sono i potenziali guadagni;
  • il guadagno potenziale: quanto possiamo portare a casa? Che percentuale di guadagno, almeno in potenza, abbiamo?
  • la durata: alcuni investimenti, come vedremo, sono vincolati ad una determinata scadenza, altri invece possono cominciare a produrre frutti già da subito;
  • la tassazione: strumenti diversi hanno aliquote diverse e spesso il vantaggio nello scegliere uno strumento più rischioso può essere vanificato completamente da una tassazione meno vantaggiosa.

Cominceremo la nostra rassegna partendo dagli strumenti a più basso profilo di rischio, quelli che per intenderci sono adatti al risparmiatore che si accontenta di remunerazioni minime a patto che il capitale non sia a rischio.

Compra Azioni delle grandi Aziende senza pagare commissioni

L’acquisto delle azioni è sicuramente uno dei modi migliori per investire con profitto a patto che tu conosca le regole per farlo in maniera profittevole evitando di pagare commissioni inutili.

Businessman draw growth graph and progress of business and analyzing financial and investment data ,business planning and strategy on blue background.

Comprare Azioni vuol dire acquistare una partecipazione in un’azienda che ti consente di:

  • controllare la società in funzione del numero di azioni che possiedi;
  • percepire eventuali dividendi;
  • guadagnare dalla vendita delle azioni detenute.

L’acquisto delle azioni prevede il pagamento di commissioni che, se troppo elevate, rischiano di vanificare il potenziale guadagno. Per questo motivo, ti consiglio di acquistarle senza commissioni con la piattaforma eToro che, tra l’altro, consente l’accesso diretto al mercato: in questo modo compri l’azione come tale e non strumenti derivati.

Comprare azioni con eToro è facilissimo perché dovrai seguire i seguenti step:

Ti ricordo che la piattaforma non prende commissioni per le operazioni e questo è un vantaggio che poche piattaforme offrono.

Clicca qui per comprare azioni con eToro

Presta i soldi alle aziende: rendimenti fino al 12%

Internet oggi ci offre tante possibilità, tra queste quella di prestare soldi a privati o aziende con tassi d’interesse niente male e rendita automatica mensile.

In particolare, mi concentrerei sui prestiti alle aziende che tra quelli che ho avuto modo di esaminare sono i più convenienti in quanto permettono di avere elevati rendimenti visto che le società che richiedono denaro li impiegano in progetti di business.

Se la cosa ti interessa, ecco la migliore offerta di questo mese che abbiamo scelto per te.

Scopri Criptalia, la piattaforma italiana per sostenere le nostre imprese

Criptalia è l'azienda italiana specializzata nei prestiti alle aziende con elevato rendimento.

Grazie a Criptalia, infatti, le migliori aziende e PMI riescono a raccogliere capitali dai risparmiatori in cambio di un rendimento che arriva anche al 9%.

Puoi iniziare ad investire con appena 20€, una somma decisamente abbordabile vista l'opportunità di accedere ad un mercato in crescita.

Con Criptalia puoi fare una buona diversificazione perché i progetti spaziano su più settori come l'healthcare e l'immobiliare che continuano ad essere gli ambiti più redditizi. In più c'è ampio spazio per innovazione, robotica e ricerca e sviluppo.

Ogni progetto viene presentato in maniera dettagliata dalla piattaforma e dai promotori che fin dall'inizio illustrano durata e rendimenti.

Criptalia non applica commissioni agli investitori, quindi il rendimento che ti viene mostrato è pieno. Le operazioni sono tutte di breve termine, quindi in pochi mesi o massimo qualche anno si concludono.

>> Iscriviti a Criptalia Adesso <<

Investi con profitto negli immobili con il crowdfunding

Non tutti sono in possesso di una cifra che permette di acquistare un immobile e… non tutti sono neppure in possesso della propria prima casa. Dunque, investire nel mattone potrebbe essere impensabile per molti, sebbene si tratti del settore da sempre più vantaggioso per investire i propri soldi.

Eppure in pochi sanno che si possono effettuare investimenti immobiliari a partire da cifre bassissime (anche 50€) ed ottenere ROI a doppia cifra. La modalità per fare tutto questo è quella di investire con il crowdfunding immobiliare grazie alle piattaforme specializzate.

Queste piattaforme, che sono autorizzate dalla CONSOB, si basano sul meccanismo del crowdfunding, che permette di investire senza necessariamente comprare una casa.

Per investire in progetti immobiliari ad alto rendimento bisogna solo registrarsi e scegliere tra i progetti in corso che vengono periodicamente pubblicati sui canali ufficiali.

E per quanto riguarda la cifra da investire, puoi farlo con un minimo di 50€, una cifra molto accessibile. I vantaggi di questo investimento sono:

  • Eliminare la burocrazia: si fa tutto online e in pochi semplici passi;
  • Non ha limiti a livello di territorio: puoi investire in tutto il mondo;
  • Diversifica il rischio: puoi ripartire il tuo patrimonio su più città e su più immobili, grazie al meccanismo del crowdfunding.

Investi online negli immobili più REDDITIZI a partire da 50€

Re-Lender è la soluzione ideale se stai cercando un modo per investire i tuoi soldi nell'immobiliare grazie al crowdfunding.

Si tratta di un'azienda innovativa che finanzia solo ed esclusivamente progetti ad altissima redditività prediligendo zone ed edifici da riqualificare. L'investimento minimo iniziale è di soli 50€ e si può investire in tre tipologie di macro-progetti: RE-URBAN, RE-BUILD e RE-CONVERT.

Inoltre, i progetti finanziabili non sono solo di tipo immobiliare ma anche digitale, industriale ed ecologica, insomma una piattaforma molto completa ed affidabile grazie alla quale puoi investire del capitale ed ottenere degli interessi.

Infatti, Re-Lender è tecnicamente una piattaforma di lending crowdfunding ovvero una piattaforma che ti retrocede degli interessi sull'investimento con cadenza mensile piuttosto che renderti proprietario di quote dell'immobile che non è detto che renderanno nel tempo.

Tutti i progetti approvati e finanziabili sono stati scelti da Re-Lender per essere altamente redditizi e devono rispettare una serie di parametri molto rigidi prima di essere finanziabili.

Iscriversi a Re-Lender è semplicissimo e bastano pochi minuti, basta:

>> Iscriviti Ora ed Investi su Re-Lender! <<

Fai trading copiando dai migliori guadagnando come i migliori

Per chi vuole investire con profitto nel trading, esiste una nuovissima modalità che è quella del copy trading offerto dalla piattaforma eToro.

Che cos’è? Se non ne hai mai sentito parlare ti consiglio di leggere molto bene, perché si tratta di un modo innovativo di investire basato sulla condivisione di informazioni tra trader, professionisti e non solo.

Nello specifico, la piattaforma permette di copiare letteralmente la strategia di un investitore profittevole e copiarla per ottenere gli stessi guadagni. Esistono diverse tipologie di profili di investitore da cui copiare e sicuramente ne troverai una adatta alle tue esigenze.

Un vantaggio è che chi investe non deve gestire attivamente l’andamento dell’investimento, poiché è la piattaforma stessa a farlo.

Iscriversi a eToro è semplicissimo, basta infatti:

>> Iscriviti Subito a eToro! <<

Conti deposito

Fatta questa premessa circa l’importanza dell’eliminazione dei debiti, passiamo a cercare di capire come gestire i nostri risparmi, finalmente liberi da rate opprimenti.

La prima e probabilmente più sicura e meno impegnativa formula di risparmio è quella data dai conti deposito, anche se bisogna calcolare che per avere ritorni interessanti bisogna vincolare la cifra scelta per ameno 6 mesi e soprattutto bisogna sempre ricordare che ci sono spese da valutare, ossia le tasse al 26% e l’imposta di bollo (che talvolta è a carico della banca).

A parte ciò, questi strumenti sono estremamente sicuri, in quanto fino a 100 mila euro contano sulla garanzia del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Risparmio Gestito

Passiamo ad una seconda analisi, adatta a chi possiede almeno 20 mila euro. Spesso le anche ci propongono le assicurazioni o le pensioni integrative per far fruttare queste somme. Tuttavia potrebbe essere saggio evitare gli investimenti di tipo assicurativo e considerare solo marginalmente la previdenza complementare, a causa dei costi e della scarsa flessibilità. Quindi quale alternativa c’è nell’ambito del risparmio gestito?

I fondi comuni di investimento

Questi sono strumenti di risparmio collettivo gestito al 100% che nascono per permettere ai risparmiatori di diversificare su diversi mercati, senza dover necessariamente controllare le azioni, le obbligazioni e così via con costanza quotidiana.

Infatti, optando per questa strada, potrai scegliere tra diversi pacchetti, differenziando, ma sempre nel rispetto delle regole dello statuto del fondo stesso.

Esistono tantissime tipologie di fondi, non necessariamente pensati per investitori che hanno un alto profilo di rischio. Eccone alcuni tra i più noti:

  • fondi obbligazionari: questi basano i propri investimenti in primis sulle obbligazioni statali e su quelle aziendali; si tratta di strumenti tra i più sicuri in questa categoria, sebbene sia sempre raccomandabile controllare la tipologia di obbligazioni acquistabili, per evitare di puntare su obbligazioni di stati poco solidi;
  • fondi azionari: chi punta in questi fondi deve essere maggiormente teso verso il rischio, poiché si tratta di strumenti che investono sulle azioni dei mercati azionari; i rendimenti sono molto golosi, ma ovviamente sono più rischiosi come strumenti, se paragonati a quelli del punto precedente;
  • fondi misti e bilanciati: contengono investimenti azionari, investimenti sul mercato obbligazionario e investimenti liquidi in valuta; la composizione è variabile e influenza il profilo d rischio;
  • fondi immobiliari: sono fondi che investono esclusivamente in patrimoni immobiliari e in azioni e quote di altri fondi immobiliari o di società immobiliari.

Qual è lo svantaggio maggiore? I costi di gestione, che sono molto alti, tanto da annullare i guadagni è il limite maggiore. È ovvio che stai pagando un servizio, ma non è conveniente sborsare per questa comodità (innegabile) fino al 4% annuo, senza dimenticare il costo della rete commerciale ha a sua volta un prezzo elevato.

Inoltre, un altro svantaggio è dovuto alla difficoltà di liquidare gli investimenti, sia se vuoi disinvestire i soldi da un fondo comune (servono giorni), sia se vuoi disinvestire da una polizza assicurativa, operazione non solo lenta ma anche costosa.

Se non te la senti di investire in totale autonomia ma vuoi slegarti da queste dinamiche costose, come fare?

Investi Online con le Migliori piattaforme al Mondo

Il trading online non poteva mancare nella guida con i migliori consigli per investire perché si tratta di una delle attività ormai più amate sia dai professionisti che dai principianti. Fare trading presuppone una buona dose di conoscenze che si possono tranquillamente acquisire con la pratica e con il tempo.

Inoltre, la scelta della giusta piattaforma è fondamentale se vuoi effettuare questa attività con profitto e generare interessanti guadagni. Se sei alla ricerca della migliore piattaforma per fare trading ti consiglio di dare uno sguardo alla nostra classifica aggiornata che comprende solo le migliori e più affidabili del mercato.

Deposito minimo 159€

Bonus:

Compra Azioni senza Commissioni, Social Trading,
Migliore Piattaforma Tecnologia, Conto DEMO, Licenza CySec, FCA

10/10 Iscriviti Gratis Ora!

Deposito minimo 250€

Bonus:

Commissioni più basse, Corso Trading Gratis,
Conto DEMO Gratis, Licenza CySec, FCA ed autorizzazione Consob

9/10 Iscriviti Ora a FXTB!

Deposito minimo 10€ - Investi a partire da 1€

Bonus: 

Conto Demo Gratuito, Licenza Cysec, App gratuita velocissima

8.5/10 Iscriviti Ora a iqOption!

Investire in obbligazioni

Vediamo un’altra formula di investimento da considerare: quella in obbligazioni. Si tratta di un modo di investire considerato “sicuro”, sebbene non sempre lo sia. Diversamente da quanto avviene acquistando azioni, con le obbligazioni non diventi socio di una società, ma si contribuisce a finanziarne l’attività.

Vediamo alcuni dei punti focali di questo strumento:

  • il rating: devi valutarlo attentamente, in quanto rappresenta un riassunto della solidità dell’ente che ha emesso il titolo; se è alto, allora il titolo è ritenuto affidabile dai mercati, e quindi il rischio dovrebbe essere minore;
  • il tasso di interesse: esso può venire erogato a scadenze regolari o rimborsato alla scadenza del titolo; maggiore è il tasso di interesse, più il titolo è vantaggioso;
  • la durata: ogni titolo di stato o obbligazione hanno una loro durata; più il la scadenza è lunga, maggiore è l’interesse, più il titolo è rischioso;
  • la valuta: non tutti i paesi adoperano l’euro come valuta per i propri titoli di stato; è una delle variabili più importanti.

Investi sui trend del momento

Essere al passo con i trend di investimento del momento è essenziale per massimizzare i potenziali profitti. Ci sono interessanti opportunità che permettono di ottenere guadagni esponenziali se colti nel momento giusto che consentono di investire piccole cifre ed ottenere rendimenti sicuramente interessanti.

Su Investire24 monitoriamo costantemente le opportunità di investimento e guadagno ed in questa sede voglio proportene tre davvero interessanti:

Investire con gli ETF

Gli ETF sono uno strumento di investimento che recentemente sta riscuotendo un grande apprezzamento dagli investitori. Gli ETF sono molto versatili e permettono di diversificare tantissimo il proprio portafoglio. Esistono ETF ad accumulazione che reinvestono gli interessi maturali e gli ETF a distribuzione che permettono di ottenere una cedola ogni mese, semestre oppure anno.

In una corretta pianificazione finanziaria, gli ETF rappresentano sicuramente uno strumento valido per investire e dovresti pensare seriamente di acquistarli per investire.

Attualmente, il modo migliore per non pagare inutili commissioni che ti applica la banca è quella di affidarti a piattaforme specializzate che ti consentono l’accesso diretto al mercato e la possibilità di acquistarli con pochi e semplici click.

A tal proposito, ti suggerisco di affidarti ad eToro perché i vantaggi sono tantissimi:

  • commissioni azzerate;
  • facilità di iscrizione alla piattaforma;
  • accesso diretto al mercato.

Queste caratteristiche sono uniche e difficilmente la banca ti offrirà condizioni simili. Pertanto, se stai pensando di iniziare ad investire con questo strumento ti consiglio di farlo affidandoti ad eToro.

Iscriviti Ora Gratis a eToro per investire in ETF

I beni rifugio sono ancora una valida opzione?

In questo paragrafo vogliamo offrire una panoramica circa la possibilità di investire in beni rifugio, una strategia ancora molto apprezzata e valutata da chi ha un patrimonio da far fruttare. Cerchiamo di capire se conviene.

Investire in Oro

Questo metallo prezioso è tornato alla ribalta in questi mesi, ma è bene considerarlo come un investimento rischioso, in quanto rappresenta un bene rifugio molto volatile, che può guadagnare valore e perderlo altrettanto rapidamente.

I pareri sul futuro del prezzo dell’oro sono discordanti: nulla può davvero offrire la garanzia che il prezzo dell’oro continuerà a salire come è avvenuto in questi anni.

 

Bisogna poi ricordare che per effettuare questo investimento bisogna acquistare il metallo fisicamente. Tuttavia è pericoloso possedere un certo quantitativo di questo metallo in casa, senza scordare la commissione per il gioielliere!

Quindi, più che acquistarlo, c’è una opzione più vantaggiosa, ossia l’acquisto di titoli che rappresentano oro presso la propria banca: le commissioni sono più vantaggiose, sono più facili da vendere e più facili da proteggere, visto che l’oro è al sicuro e non in casa propria.

Questa è la strada più sicura per investire in oro.

Investire in diamanti

Un altro bene rifugio in cui investire è rappresentato dai diamanti, su cui può convenire fare affidamento per far fruttare i propri risparmi a patto che:

  • si intenda investire su un periodo molto lungo;
  • si sia disposti a correre il rischio di perdere tutto;
  • si voglia “speculare”, investendo parte del proprio capitale con lo scopo di guadagnare cifre molto alte.

Anche in questo caso è possibile investire in due modi:

  • acquistando titoli che indicano la proprietà di diamanti;
  • acquistare fisicamente una pietra con certificato, che anche in questo caso comporta rischi maggiori rispetto alla prima opzione.

Tuttavia è fondamentale tenere conto del fatto che investire in diamanti è molto più complicato rispetto a quello in metalli preziosi, poiché:

  • l’estrazione è veicolata da pochissime aziende, addirittura sono solo due le aziende che ne producono su scala mondiale, e questo incide sul prezzo del bene stesso;
  • la domanda per fini industriali è bassa e quindi non proprio in grado di muovere il mercato.

Può valere la pena di mettersi in gioco con questi presupposti, in virtù della solidità e capacità delle aziende di gestire il mercato da più di 100 anni, tuttavia non ci sono le premesse per un investimento veramente sicuro, anzi: si tratta di un investimento con un profilo di rischio alto e che regala i suoi frutti dopo moltissimi anni.

Investimenti speculativi

Passiamo ora ad affrontare il tema degli investimenti molto molto rischiosi, per restare in tema: attenzione perché alcune di queste soluzioni, che esaminiamo per amor di cronaca, sono al limite del gioco d’azzardo e quindi non sono del tutto consigliabili come tassello della nostra oculata strategia di investimento.

I derivati

Anche i derivati hanno una cattiva fama: si tratta di strumenti fondamentali per le grandi aziende e le grandi banche per proteggersi da rischi complessi. In questa categoria è possibile trovare anche strumenti variegati e non necessariamente pericolosissimi per l’investitore (anche se molti sono proprio rischiosi per il capitale).

Tra i derivati più interessanti troviamo:

  • swap: questi strumenti consentono di scambiare un flusso di cassa con un altro, permettendoci ad esempio l’ingresso in realtà finanziarie a noi precluse;
  • le opzioni: le opzioni non binarie sono uno strumento interessante per investire. Infatti, prima dell’investimento stesso, saremo a conoscenza di quanto possiamo perdere al massimo. Questo tipo di contratto ci permette di avere il diritto a comprare o a vendere un certo bene a una somma determinata. Se l’acquisto fosse poco conveniente si può rifiutare, perdendo solo i soldi iniziali;
  • derivati complessi: sono contratti che seguono regole particolari e che vengono scambiati su mercati non regolamentati; hanno un ottimo potenziale remunerativo, ma è difficile trovare i contratti giusti.

Questi paragrafi ci hanno permesso di vedere gli strumento più rischiosi e consigliabili, da valutare soltanto su una piccola somma (che sia solo una minima parte e non il totale di quanto abbiamo risparmiato!), in modo da perdere, se dovesse accadere, una cifra a cui potevamo rinunciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *