Come Investire 200-300 Euro per Far Fruttare i Soldi

Come investire 200 euro o 300 al mese? La somma è di tutto rispetto, soprattutto tenendo conto del periodo di crisi che stiamo affrontando. Sono in pochi ad avere a disposizione una somma del genere da accantonare mese per mese.

Potrebbe sembrarti una somma misera o comunque troppo ristretta per cominciare ad investire, ma le cose non stanno assolutamente così. Nella guida di oggi infatti avrai a disposizione l’analisi di diversi strumenti di risparmio e investimento che ti permetteranno di avere a disposizione diverse strade per far fruttare il tuo denaro.

Ma non solo, perché più avanti trovai anche una guida breve per investire 200 euro o 300 euro in soluzione unica, senza preoccuparti a dei piani.

Come investire 2-300 euro una tantum

Investire queste cifre una tantum è sicuramente più difficoltoso.

Sono pochissimi infatti gli strumenti che permettono ingressi con somme tanto basse (ad esempio sono praticamente introvabili conti deposito che accettano somme al di sotto dei 1000 euro). Il consiglio che posso darti in questo caso è:

  • di investire in te stesso: con circa 250 euro si possono pagare tantissime cose, come ad esempio un corso di lingua o un corso di aggiornamento professionale. Sono strumenti che dovrebbero essere considerati a tutti gli effetti un investimento, perché ci permettono di guadagnare di più in seguito;
  • investire in strumenti come il Forex: si può partire su moltissime piattaforme che offrono conti entry-level anche a partire da 100 euro; in questo caso però il consiglio non può che essere quello di studiare il forex come piattaforma di investimento, evitando di credere alle pubblicità che si trovano online e che promettono dei guadagni enormi in modo molto facile; il forex è un mercato e come tutti i mercati ha delle persone che vincono e delle persone che perdono. Successivamente vedremo un consiglio pratico per iniziare, se ti interessa continua a leggere.

Da evitare assolutamente altri piani di investimento/risparmio/speculazione, come potrebbero essere ad esempio le opzioni binarie: per chi ha capitali poco importanti, come nel caso appunto dei 300 euro una tantum che vogliamo investire, può diventare molto allettante puntare su questo tipo di strumenti. Non sono però investimenti solidi e non sono neanche, a dirla tutta, investimenti.

Investire 300 euro l’anno

Che dire di chi vuole investire 200-300 euro l’anno? Comincia a trattarsi di una somma sicuramente più interessante, in quanto avremo comunque questa somma che periodicamente, ogni anno, si ripresenterà, pronta per essere investita nel posto giusto.

In moltissimi, forse tutti, ti consiglieranno di operare con i piani individuali pensionistici, oppure magari anche con delle polizze vita.

Prima di procedere però con questa tipologia di investimenti, è anche bene ricordare che si tratta purtroppo di investimenti che hanno costi di gestione molto alti e che devono essere necessariamente inquadrati nell’ottica di un investimento complessivo più ampio: per intenderci, vanno sicuramente bene per diversificare, ma non possono essere in alcun modo considerati strumenti di investimento unici ai quali affidare le proprie sostanze.

Chi ha a disposizione 300 euro l’anno da investire potrebbe pensare di investire in:

  • titoli di stato, anche se sarà necessario trovare degli operatori che li frazionano, in quanto almeno per quanto riguarda quelli italiani, sono strumenti che hanno delle soglie minime di investimento di blocchi di 1.000 euro. Quindi o ci toccherà comprare un titolo di stato ogni 2 anni, oppure dovremo trovare qualcuno (e sono in realtà pochissimi) che sia in grado di offrirci un BOT o un titolo di stato ti altro tipo frazionato;
  • modalità di micro-investimento, come ad esempio MoneyFarm, opzione sempre interessante anche per chi ha capitali davvero esigui da investire;
  • buoni postali: ne esistono anche di piccolo taglio e anche con durata medio-lunga; più durano, più retribuiscono, più offrono degli interessi alti; questo ovviamente a patto che riteniate le Poste Italiane un emittente affidabile (cosa che per il momento è più che ragionevole credere).

Investire 250 euro al mese: come guadagnare al meglio?

Investire le cifre in esame su base mensile vuol dire investire una somma molto importante, che davvero in pochi riescono ad accantonare ogni mese, una somma che possiamo investire in moltissimi modi diversi

Piani di accumulo

Sono degli speciali fondi gestiti di risparmio che permettono di intervenire ogni mese, andando ad aumentare il capitale investito e anche dunque i guadagni relativi; sono dei buonissimi piani per molti, anche se hanno costi di gestione relativamente elevati e potrebbero non essere l’opzione migliore per i nostri risparmi.

Investimenti in obbligazioni

Sono un ottimo investimento, soprattutto per chi è alla ricerca di strumenti che garantiscano dei guadagni (anche se magari bassi) e il più basso possibile tenore di rischi.

Affida i risparmi ai più esperti

Ho accennato prima a MoneyFarm, piattaforma che consente di investire poco a settimana o al mese, ma anche somme più consistenti, come nel caso dei 300 euro mensili: puoi visitare gratuitamente il sito ufficiale per maggiori informazioni.

MoneyFarm è stata premiata come miglior consulente finanziario indipendente del 2016 ed i portafogli bilanciati, con grado di rischio pressochè simile ai conti deposito, hanno performato fino al 5,41%.

Iscriviti a MoneyFarm Adesso

Investire in Borsa

Ho parlato già del mercato azionario, sconsigliandolo a chi ha poco capitale da investire. Con 300 euro al mese le cose si fanno sicuramente più interessanti e si può anche investire in questo specifico mercato, caratterizzato però da una volatilità piuttosto alta, alla quale si accompagna anche una buona possibilità di portare a casa dei guadagni interessanti.

Se sei affascinato dai mercati ma non hai abbastanza competenze finanziarie, puoi iniziare con il social trading. Piattaforme come eToro, infatti, ti permettono di investire in azioni, forex, CFD, materie prime o criptovalute copiando la strategia vincente dei migliori trader del mondo.

Ciò non assicura, in automatico, di guadagnare sempre e comunque ma rappresenta sicuramente una semplificazione rispetto al trading tradizionale dove l’investitore non ha alcun riferimento. Su eToro, invece, è possibile scegliere il proprio mentore ed attingere ai suoi consigli ed alle sue iniziative.

Aprendo un conto eToro, infatti, accedi ad una piattaforma molto facile da usare che ti permette di scegliere le strategie dei top trader, detti popular investor, in base ai guadagni che hanno realizzato o al rischio delle operazioni compiute. Per esempio, puoi copiare da chi ha ottenuto almeno il 20% di guadagni nell’ultimo anno o da chi ha guadagnato il 5% rischiando poco.

Investendo come i migliori, guadagni come i migliori.

Sono già 5 milioni gli utenti che hanno scelto il social trading per iniziare ad investire ed imparare le tecniche dei più bravi.

Apri un Conto eToro Adesso

Per chi ha casa: perché non investire in una ristrutturazione edilizia?

Se hai a disposizione una somma intorno ai 4.000 euro da investire su base annua, potresti sicuramente andare a rinnovare almeno in parte l’immobile di tua proprietà.

Oltre ad essere un investimento che in buona parte può essere anche oggetto di sgravi fiscali, aumenterà il valore della nostra casa e ci farà anche risparmiare a livello energetico.

Se vuoi stare lontano dai mercati, è la soluzione più interessante!

Potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *