Conto Fineco: Opinioni su Conto Corrente e Conto Deposito

Quali sono le caratteristiche del Conto Fineco? Fineco è uno dei gruppi, tra quelli che operano online, più popolari del nostro Paese.

Il Gruppo è stato tra i primi a sbarcare su internet e, cosa forse più importante, tra i primi a pubblicizzare frequentemente la possibilità di operare con un conto online direttamente da casa: ciò postula opinioni ben definite nei consumatori che li associano al nuovo mezzo che ha rivoluzionato il mercato nell’ultimo decennio.

Oggi ci produrremo in una delle nostre analisi tra i costi, i benefici e le possibilità remunerative della banca in questione, ovvero Fineco, cercando di analizzare quelle che sono le possibilità offerte ad ogni profilo di cliente, da chi ha bisogno di un conto operativo a chi invece vorrebbe guadagnare qualcosa dal deposito del suo gruzzoletto.

Vediamo insieme cosa c’è da sapere riguardo il conto Fineco, quali sono le possibilità che ci offre e quali invece i punti deboli.

La banca mette insieme la soluzione del conto corrente e del conto deposito, cosa che tra l’altro stanno facendo in molti negli ultimi tempi dimostrando la grande interscambiabilità dei due prodotti.

Ecco le Offerte Migliori sui Conti Deposito

Apertura Online,
Rendimenti fino al 6%
Apri Ora il Conto!
Siti per investire scelti da noi Scopri di Più!
Interessi fino all'8% con il Social Trading Apri Ora il Conto Demo!

La solidità del gruppo

Fineco è la parte multicanale del Gruppo UniCredit. Parliamo di uno dei più grandi gruppi mondiali a livello bancario, che nonostante la turbolenza dovuta alla recente crisi, si presenta comunque con una delle holding bancarie più solide del nostro continente.

Fineco è però in gestione separata: è quotata alla borsa di Milano (FBK) e il titolo, trattandosi di banca che poco opera nel mercato degli investimenti e dei prestiti a lungo termine, è riuscito a crescere di valore a dispetto della crisi.

Possiamo dire, dunque, che è gruppo solido, partecipa al consorzio del Fondo Interbancario di Tutela e garantisce dunque tutti i vostri depositi fino alla somma di 100.000 euro.

Su questo aspetto particolare, non ci sono preoccupazioni di sorta per quanto riguarda il conto Fineco. Si tratta di una piccola isola felice all’interno dell’inferno, almeno borsisticamente parlando, in cui si trovano i grandi gruppi bancari italiani.

Fineco è dunque realtà molto solida, che non deve destare preoccupazioni nel correntista, che oltre al Fondo Interbancario deve guardare anche ai conti e agli utili registrati dal gruppo, certificato del loro buon andamento e della loro affidabilità.

Guida al conto corrente ed al conto deposito di Fineco

 

Fineco: conto corrente online a zero spese

Fineco è stata forse pioniera del settore, ed è stata tra le prime banche ad offrire un conto corrente online a zero spese, che arriva a casa nostra con tante funzionalità in più rispetto a quelle standard. Abbiamo infatti:

  • possibilità di operare anche negli sportelli evoluti ATM di UniCredit
  • avere a disposizione un Personal Financial Advisor

offerta che è valida per tutti i profili di clienti. Per quanto riguarda invece i conti correnti veri e propri, bisogna distinguere l’offerta della banca in due rami.
Nel conto per i privati, Fineco offre:

  • canone a costo zero per sempre
  • Fineco Conto: carte bancomat e di credito completamente gratuite, con prelievo fino a 2000 euro giornalieri,
  • allo stesso tempo sono gratuiti il pagamento dei bollettini, i versamenti contanti, gli assegni

Si tratta di un’offerta che oggi è diventata standard, ma che solo qualche anno fa aveva segnato la strada dei servizi di home banking italiani. Chi ha bisogno di un conto per operare, per intenderci, troverà in Fineco un’ottima risposta.

Conto deposito Cash Park – ecco l’offerta di Fineco Bank

Chi vuole invece depositare somme e vincolarle allo scopo di incassare qualche interesse, si trova nella necessità di utilizzare la funzione CashPark offerta da Fineco.

Si tratta di un conto deposito, con somme che possono essere vincolate istantaneamente, e che hanno una resa dello 0,30%.

L’importo minimo è di 5.000 euro  e costituisce, forse, una delle offerte meno vantaggiose dell’intero panorama conto deposito italiano.

Un tasso dello 0,30%, al quale deve essere anche sottratta l’imposta del 26% sugli interessi maturati, non è adeguata per chi vuole far fruttare il proprio capitale, anche nel caso in cui volesse correre rischi maggiori a livello finanziario.

Il problema (parziale) del mercato depositi di oggi

A rendere i tassi così poco convenienti non è soltanto la scelta di Fineco di essere banca operativa piuttosto che banca di investimento e deposito, ma anche una situazione economica che, attualmente, riserva davvero poche soddisfazioni ai piccoli risparmiatori.

Per precisa scelta della BCE, che mantiene i tassi estremamente bassi allo scopo di provare a rilanciare l’economia dell’area Euro, i tassi offerti dalle banche sui conti deposito non possono essere poi così elevati.

La scelta di non offrire vincoli a tempo di Fineco non può che riflettersi dunque su quelli che sono gli interessi che il cliente può portare a casa, che sono estremamente bassi anche in relazione a quanto offerto dalle banche analoghe.

L’opzione CashPark Investing

Fino al gennaio 2017 Fineco offre gratuitamente l’opzione Investing Core Series. Si tratta di una selezione dei migliori fondi di investimento, scelti per i propri clienti e che secondo gli esperti di investing di Fineco, investendo in modo bilanciato, si può portare a casa molto facilmente uno 0,70% annuo.

Si tratta di un’offerta che però solo parzialmente accontenterà chi vuole guadagnare qualcosa sul proprio capitale.

Gestire i fondi di investimento è operazione sicuramente più complessa rispetto a vincolare una somma su un conto deposito. Inoltre con i fondi di investimento, ed è bene ricordarvelo prima che ve lo faccia notare il vostro Personal Banker, i rischi che il nostro capitale sono sicuramente maggiori e quindi modificano il profilo di investitore al quale sono destinati.

Fineco è sicura a livello tecnologico?

Quando parliamo di conti online non possiamo che sottolineare anche la piattaforma tecnologica sulla quale poggia l’intero servizio di Home Banking.

Non ci sono preoccupazioni di sorta per Fineco, che utilizza crittografia, autenticazione e conservazione dati allo stato dell’arte, che non hanno, almeno fino ad oggi, mai permesso il furto di dati o di denaro a danno dei clienti correntisti.

Chi ha sempre un po’ paura di quanto viaggia su Internet, con Fineco può stare più che tranquillo.

Ad oggi non si sono ancora mai verificate falle nella sicurezza della banca di proprietà del gruppo UniCredit.

L’App migliore del panorama italiano di banking

Un ulteriore punto di forza del conto Fineco è sicuramente costituito dall’App per iPhone e Android. App pluripremiata che oltre alla gestione completa del conto, permette anche di tenere traccia delle proprie spese personali.

Il servizio MoneyMap, disponibile sulla App, può essere integrato anche sul web, per una gestione a 360° delle proprie finanze personali.

Chi ha convenienza a passare a Fineco? Conto deposito e corrente

Fineco è un gruppo sicuramente solido, che ha alle spalle uno dei mostri sacri del banking mondiale. Questo però non vuol dire necessariamente che si tratti di una banca online adatta a tutti. Fineco è particolarmente indicata per chi ha necessità di operare con frequenza e non vuole pagare costi di operazione o di gestione.

Chi invece ha bisogno di un conto deposito che offre interessi medio-alti, non è a Fineco che deve guardare, in quanto il tasso offerto del 0,30% su base annua (anche se le offerte sono frequenti e possono migliorare quantomeno questo dato) non è sicuramente adeguato per un risparmiatore che voglia incrementare il proprio capitale.

La diffusione degli sportelli UniCredit è capillare e costituisce sicuramente un punto di forza dell’offerta Fineco, soprattutto per chi si trova a dover maneggiare contanti di frequente. Sul piano della sicurezza siamo sul livello delle migliore offerte del nostro paese e anche questo gioca a favore di Fineco.

Presenza, buona operatività, costi contenuti e diffusione capillare sul territorio sono i punti di forza del gruppo, mentre tra i contro dobbiamo sicuramente sottolineare le scarse possibilità offerte dal conto deposito. Si tratta in generale di una buona offerta, anche se ovviamente non può accontentare tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.