Investire in Criptovalute: Guida e Consigli per i Tuoi Investimenti

Investire in criptovalute? È uno dei temi più caldi del momento, soprattutto adesso che l’interesse di grossi operatori finanziari verso questa autentica novità del fintech è diventato palese.

BitCoin, LiteCoin, Ethereum, Ripple, Dash: la scelta è particolarmente vasta e muoversi nel settore, soprattutto se si è ai primi passi, non è assolutamente facile.

Per questo motivo ho preparato per te una guida completa, passo passo, non solo per un investimento proficuo nel settore delle criptovalute, ma anche per comprenderne il funzionamento, permettendoti così di scegliere in completa autonomia la prossima destinazione dei tuoi risparmi e dei tuoi capitali.

Cosa sono le criptovalute?

Le criptovalute sono delle speciali unità monetarie che non sono sotto controllo statale, che non vengono emesse secondo i normali processi di creazione della moneta e, cosa sicuramente più importante per chi le utilizza e per chi vorrebbe investirci, vengono utilizzate su circuiti completamente decentralizzati, facendo ricorso ad algoritmi molto avanzati di crittografia (da qui il nome appunto di criptovalute).

Se ne sono susseguite a centinaia negli ultimi anni, in una situazione estremamente fluida e che ha visto soltanto pochissime di queste criptovalute stabilizzarsi, diventare mezzo di pagamento utilizzato da una discreta base di utenti e, in alcuni casi, raggiungere valori molto importanti.

Le caratteristiche comuni delle criptovalute, che differiscono poi l’una dall’altra a causa di specifiche tecniche diverse, sono le seguenti:

  • le reti che le distribuiscono, le gestiscono e le producono sono completamente decentralizzare (con esclusione per il Ripple, che vede nodi centrali gestiti dalle banche operare come controllori di ultima istanza);
  • le monete sono prodotte ricorrendo a potenza di calcolo condivisa, tramite la soluzione di complesse equazioni matematiche
  • i trasferimenti di valuta da persona a persona sono molto veloci, quasi immediati, ed hanno dei costi molto ridotti;
  • spesso si riescono a gestire capitali anche ingenti senza che sia necessario associare la propria identità al portafoglio virtuale che contiene la valuta;
  • il valore delle valute in questione, anche se sullo specifico argomento torneremo più in dettaglio in futuro, è determinato in modo esclusivo dalla speculazione e dagli utilizzatori; difficilmente questioni che riguardano l’economia di determinati paesi o comunque notizie macroeconomiche riescono ad avere impatti significativi sul valore della valuta.

Quali sono quelle meglio capitalizzate sul mercato

Ci sono delle grosse differenze anche a livello di capitalizzazione tra le centinaia di criptovalute che sono attualmente disponibili. Di seguito troverai le prime cinque per capitalizzazione, con un breve riassunto di quelle che sono le caratteristiche di ognuna:

  1. BitCoin – capitalizzazione tra i 60 e i 70 miliardi di dollari – è la criptovaluta per eccellenze, la più diffusa sul mercato, quella più interessante per chi vuole investire e in aggiunta quella più facile da trattare sui mercati, anche dei derivati;
  2. Ethereum – capitalizzazione tra i 25 e i 30 miliardi di dollari – integra non solo la possibilità di effettuare pagamenti, ma anche di porre in essere “smart contract” automatici, la nuova frontiera del blockchain;
  3. BitCoin Cash – capitalizzazione intorno ai 7 miliardi di dollari – un progetto nato in seno a BitCoin e dal quale si è separato di recente. BitCoin Cash risolve alcuni problemi del codice di BitCoin classico, come la scalabilità delle operazioni una volta che queste saranno di volumi simili a quelli gestiti dai principali circuiti di carte di pagamento;
  4. Ripple – capitalizzazione simile a quella di BitCoin Cash, 7 miliardi di dollari – è la più particolare delle criptovalute, dato che la rete è distribuita ma comunque dipendente da alcuni nodi centrali, rappresentati dalle banche che hanno aderito al progetto;
  5. Litecoin – capitalizzazione tra i 2,5 e i 3 miliardi di dollari – è una delle più antiche e per moltissimo tempo è stata una di quelle che sembravano poter contrastare lo strapotere di BitCoin. Oggi continuano ad essere ancora molto popolari, anche se hanno perso comunque terreno sia rispetto a BitCoin, sia rispetto alle monete virtuali più tecnologicamente avanzate che sono comparse negli ultimi tempi.

L’investimento in criptovalute è sicuro?

Prima di addentrarci più nello specifico della questione varrà sicuramente la pena spendere qualche parola preliminare sulla sicurezza dell’investimento in criptovalute. I sistemi tecnici implementati da ogni moneta sono a prova di bomba, nel senso che utilizzano crittografia a chiave pubblica/privata avanzata e sono, almeno per il momento, completamente inattaccabili dagli hacker.

È difficilissimo, per intenderci, che dei malintenzionati riescano a modificare il valore delle criptovalute più diffuse, perché dovrebbero mettere in campo una potenza di calcolo di enorme valore, cosa che è, almeno con i mezzi tecnici attualmente disponibili, impossibile.

Discorso invece il discorso della sicurezza del proprio conto: che si scelga di tenerlo sul proprio computer o appoggiandosi a servizi online, ci sono comunque dei rischi legati al furto di credenziali o di chiavi private. Chi si muove su questi mercati volendoli utilizzare come mezzo di pagamento e non semplicemente come possibilità speculativa, dovrà necessariamente seguire delle buone pratiche di sicurezza informatica, per evitare di mettere a repentaglio il proprio conto.

L’investimento in criptovalute è estremamente volatile

Anche chi è abituato magari ad investire in Forex, mercato tra i più volatili per eccellenza, dovrebbe tenere conto dell’estrema volatilità di tutti i mercati che riguardano criptovaluta. Siamo davanti ad un mercato infatti dove i valori possono cambiare in modo sostanziale anche nel corso della stessa giornata, senza che sia assurdo poter pensare variazioni di valore nell’ordine del 15% sulle 24 ore.

Chiunque avesse interesse ad investire in criptovalute dovrà necessariamente tenere conto di questa particolarità. Non è un investimento per cassettisti, ed è necessaria una strategia molto dinamica, che tenga conto delle variazioni intraday prima di preparare strategie di lungo e medio periodo.

Come si investe?

Ci sono due diverse tipologie di acquisizione e mantenimento delle criptovalute per chi vuole cominciare ad investire. Le tratterò entrambe, evidenziando quelli che sono per te e per il tuo caso specifico i lati positivi e i lati negativi.

Comprare BitCoin, LiteCoin, Ripple e tenerli in cassa

Il primo modo per investire, quello più rudimentale (ed estremamente più costoso in termini di tempo e denaro), è acquistare la criptovaluta che ci interessa per poi trattenerla fino a quando sarà il momento giusto di venderla. Questo tipologia di investimento ha però diversi svantaggi rispetto a quella più strettamente finanziaria, della quale avrò modo di parlarti tra pochissimo:

  • i costi di scambio EUR/criptovaluta sono molto alti, a prescindere da quale sia il nodo di scambio che utilizzeremo
  • gli ordini sono processati lentamente, almeno rispetto a quanto offerto dai migliori agenti Forex che trattano anche criptovalute;
  • lo spread tra offerta e domanda è in genere alto;
  • sicurezza: dovremo gestire noi i portafogli e i conti, con tutto quello che ne consegue a livello di sicurezza.

Chi punta a investire sul breve o brevissimo periodo (ma questo vale in modo minore anche per gli investimenti di lungo periodo) troverà questa tipologia di investimento sicuramente meno interessante rispetto a quella che ti proporrò tra pochissimo.

Investire in criptovalute con un broker: eToro e IQ Options

L’alternativa è quella di trattare l’investimento in criptovalute esattamente come tratteremmo un investimento Forex. Sono diversi i broker che offrono la possibilità di investire in euro o dollari contro criptovaluta.

  1. eToro: è una delle piattaforme più facili da utilizzare per chi vuole investire in criptovalute e più in generale in contratti derivati, anche 1:1 sul sottostante. eToro offre una piattaforma completa anche per i principianti, la possibilità di copiare i migliori investimenti e investitori, e ti permette al tempo stesso di puntare su tutte le principali criptovalute. Tra i vantaggi di questa piattaforma ci sono gli ordini istantanei, i costi estremamente bassi di transazione e la possibilità di investire in tempo zero qualunque tipo di cifra. eToro è abilitato ad operare anche in Italia e offre una piattaforma sicura, che non ti costringe ad addentrarti nelle specifiche e nei tecnicismi di BitCoin e simili per investire;
  2. IQ Options: altro portale per gli investimenti che offre una piattaforma completa, che non include soltanto la possibilità di investire in BitCoin, ma anche nelle principali criptovalute offerte sul mercato. IQ Options mette a disposizione una piattaforma più completa rispetto a eToro, anche se forse meno adatta per i principianti.

Scegliere un broker invece che l’investimento diretto in criptovalute porta con se diversi vantaggi:

  1. È possibile investire in modo istantaneo, senza aspettare che il nostro ordine venga piazzato su uno dei tanti snodi di scambio criptovalute/valuta reale;
  2. Si spende molto meno, perché i costi di transazioni sono mantenuti al minimo;
  3. Si possono gestire ordini e investimenti con i principali strumenti del mercato Forex, come acquisti dilazionati, stop loss, etc.

Conviene investire in criptovalute?

Le criptovalute sono la moda del momento e hanno finalmente cominciato ad interessare anche le grandi istituzioni finanziarie. Negli ultimi mesi si sono registrati dei forti rialzi di valore per praticamente tutte le criptovalute più diffuse ed è dunque più che lecito avere voglia di investire in questo, dinamico e fruttuoso, mercato.

Prima però di avventurarci nel primo mercato che capita, sarà il caso di studiare non solo il funzionamento della tecnologia e del mercato in quanto tale, ma anche di studiare a fondo quali sono le forze che muovono il prezzo della criptovaluta che ci interessa.

Sulle pagine del mio sito potrai trovare approfondimenti creati ad hoc per chi sta muovendo i primi passi, includendo al tempo stesso degli approfondimenti per gli specialisti e per chi vuole cominciare a fare davvero sul serio.

Studia bene prima di investire in questo mercato (come d’altronde dovresti fare per gli altri mercati) e valuta se questa tipologia di investimento possa davvero fare al caso tuo.

Ricordati sempre che l’investimento in criptovalute, come tutti quelli che possono farti guadagnare tanto, ti espone a rischi importanti. Non è il mercato dove investire denaro che non possiamo permetterci di perdere.

Prima di salutarti, voglio ricordarti la sezione dedicata a tutti i tipi di investimento, in modo che tu possa decidere se optare per Ethereum, Bitcoin oppure se lanciarti verso operazioni meno rischiose.

Scopri Come Investire Senza Rischi

Banner 300x250

Potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *