Miglior Conto Deposito 2018: Scopri le Offerte Migliori ed i Consigli Fondamentali per Investire Sicuro

Cercare il modo migliore per investire i risparmi esaminando le offerte disponibili sul mercato finanziario è molto importante per coloro che cercano strumenti per investire in maniera proficua il proprio denaro.

Uno di questi strumenti è rappresentato dai conti deposito: come scegliere il conto deposito migliore e più conveniente?

In questo articolo ti diamo qualche consiglio su come scegliere tra i migliori conti deposito del 2018, concentrandoci sugli elementi da valutare nella scelta del conto in riferimento al guadagno netto corrisposto e ai costi comportati dal conto stesso.

Conviene il conto deposito?

Iniziamo cercando di capire se conviene ancora o meno vincolare i propri risparmi presso una banca, oppure se è meglio considerare altre vie.

Prima di cominciare è bene fare una precisazione: dal momento in cui la Banca Centrale Europea ha deciso di intervenire con il Quantitative easing, i tassi offerti dagli istituti bancari sono scesi notevolmente.

La politica del Qe impone dunque interessi bassi, con l’obiettivo di riattivare l’economia nell’Eurozona, cercando di scoraggiare investimenti che prevedono il vincolo di somme di denaro.

Quindi lo scopo è quello di incentivare i consumi e l’erogazione del credito alle famiglie, attraverso l’erogazione di prestiti o mutui. Inoltre si spera di incentivare anche i consumi delle imprese, tutto questo nel tentativo di far ripartire anche l’inflazione.

Sulla base di questo possiamo affermare sin da subito che, rispetto a qualche anno fa e probabilmente rispetto a ciò che sarà tra qualche anno (secondo le previsioni), vincolare i soldi sui conti deposito non è la strada più rapida per vedere maturare e crescere i propri risparmi.

Tuttavia spesso vengono proposte promozioni e offerte a carattere temporaneo che sono piuttosto interessanti qualora vengano paragonate con il mercato generale.

In relazione a ciò che abbiamo appena detto, bisogna considerare che investire il proprio denaro in uno strumento come il conto deposito conviene nel momento in cui consente di proteggere i risparmi dall’inflazione. Infatti se l’inflazione risulta maggiore rispetto al tasso di interesse netto il cliente non solo non guadagna, ma va in perdita.

Per questo bisogna ricordarsi che il Qe sta cercando di combattere la deflazione in corso.

Quindi pensaci bene: conviene il conto deposito attualmente? Se, nonostante quanto appena detto, lo ritieni comunque vantaggioso, magari in virtù di qualche offerta del momento, è bene sapere quali regole seguire per scegliere l’opzione che meglio risponde alle proprie esigenze.

Come capire se è così? Lo vediamo nel prossimo paragrafo!

Classifica Conti Deposito 2018: le 10 Migliori Offerte Scelte per te

In questo paragrafo entriamo nel vivo della questione, elencando e descrivendo quali sono le caratteristiche dei conti deposito migliori disponibili ad oggi.

1. MoneyFarm

Moneyfarm è un prodotto atipico, poiché non è un vero conto di deposito, quanto piuttosto un un’alternativa ai depositi bancari, alternativa che viene proposta proprio per offrire una soluzione diversa e più vantaggiosa in risposta all’attuale situazione che abbiamo descritto in apertura.

Questa piattaforma ti consente di investire avvalendoti della tecnologia del robo advisor, tecnologia che mira a massimizzare i profitti e minimizzando i costi, arrivando a creare portafogli bilanciati che possono generare un tasso lordo pari al 5,41%!

Con MoneyFarm puoi decidere online a priori il tuo profilo di rischio, anche uno basso simile a quello di un conto di deposito: per farlo devi compilare un semplice questionario, che ti guida sin dalle primissime fasi alla costruzione del tuo pacchetto e delle tue mosse.

I vantaggi sono molteplici, poiché con un costo limitato hai modo di operare sui mercati in maniera efficiente e redditizia, pagando MoneyFarm solo in base ai tuoi effettivi introiti e senza rinunciare all’assistenza esperta di advisor competenti. Non devi fare altro che registrarti gratuitamente per essere contattato dal team di MoneyFarm e conoscere meglio il servizio.

Corriere Economia ha premiato la piattaforma come miglior consulente finanziario indipendente del 2017: se vuoi investire senza rischiare troppo e usufruendo di consulenza discreta ed efficiente, allora MoneyFarm è la migliore soluzione presente sul mercato.

>> Iscriviti a MoneyFarm Adesso <<

2. Santander Consumer Bank

Ora che abbiamo visto questa soluzione un po’ atipica ma molto conveniente, possiamo vedere soluzioni più tradizionali, a partire dal conto deposito Santander.

Questo prodotto è ideale per i risparmiatori che sono alla ricerca di un investimento sicuro: l’istituto propone ai suoi clienti conti di deposito caratterizzati da tassi che sono tra i più alti reperibili nel mercato attuale, pari all’’1,20% sulle somme vincolate per 36 mesi, oppure pari allo 0,75% per depositi liberi.

Oltre a tassi che possono annoverarsi tranquillamente tra i più alti del settore, anche l’assenza di spese di apertura e la facilità della procedura (online o al telefono) rendono interessante il prodotto.

Per quanto riguarda la sicurezza del conto, i tuoi soldi sono tutelati dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi per una Cifra fino a 100.000 euro.

Se sei convinto, ecco come puoi aprire il tuo conto:

  • Da pcCLICCANDO QUI, compilando il modulo apposito di richiesta;
  • Da smartphoneCLICCANDO QUI, lasciando i tuoi dati e permettendo al team della banca di ricontattarti per concludere la procedura telefonicamente.

3. Widiba

Conto Widiba è una soluzione vantaggiosa, ma si tratta di un conto deposito o di un conto corrente?

È lecito porsi questa domanda, e noi vogliamo fornirti la soluzione: tecnicamente Widiba offre un conto corrente online che però permette di vincolare la liquidità, offrendo così gli stessi rendimenti dei conti di deposito, se non addirittura più alti.

Puoi quindi unire la necessità di avere un conto corrente con quella di far fruttare e depositare i risparmi. Le promozioni poi, sono particolarmente accattivanti: quella attuale prevede un tasso premiale dell’1,50% sui vincoli a sei mesi e permette di pagare con Google Pay ed Apple Pay.

Inoltre, oltre al tasso premiale che ad oggi è il più conveniente, puoi traslocare agevolmente il tuo vecchio conto: se ne occupa lo staff di Widiba in 12 giorni, non devi chiudere tu il tuo vecchio conto!

>> Apri il Conto Widiba Adesso <<

4. CheBanca!

Mediobanca offre il conto deposito CheBanca!, che permette di vincolare i risparmi a partire da un importo minimo di 100 euro: i vincoli disponibili sono di 3, 6 o 12 mesi, ma nessuno vieta di aprire più conti di diversa durata.

Per quanto riguarda il tasso, c’è ad oggi un’offerta limitata e ammonta all’1,25% sulla liquidità vincolata a 6 mesi. Si tratta di un tasso promozionale messo a punto in occasione del compleanno della Banca, usufruibile fino al 31 ottobre 2018!

 

I vantaggi di questo strumento sono l’assenza di costi di apertura e/o di chiusura, le zero spese legate ai versamenti e ai prelievi di denaro, e il pagamento soltanto per le imposte previste dalla legge.

Inoltre, i depositi sono svincolabili in qualsiasi momento senza penali e la consegna degli interessi al momento del vincolo. Ovviamente, come tutti i conti deposito, anche questo è protetto dall’adesione al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che assicura al cliente una copertura fino a 100.000 euro.

>> Apri il Conto Deposito CheBanca! <<

5. Conto Arancio

Scegliendo questo altro noto e vantaggioso conto online, ossia conto deposito Arancio, potrai approfittare fino al 31 dicembre  2018 dell’offerta che prevede il 2% di interessi sulle somme vincolate per 6 mesi.

Scaduto questo periodo promozionale, l’istituto propone comunque vantaggiosi tassi di interesse ai suoi clienti, fino all’1% per i depositi vincolati e fino allo 0,10% per i depositi svincolati.

Il conto si apre in 5 minuti, online: una volta compilati i moduli, puoi inviarli all’indirizzo indicato ed effettuare il primo bonifico.

6. Credit Agricole – Cariparma

Crescideposito Più online di Cariparma è un altro conto vantaggioso che propone:

  • Un rendimento a 12 mesi al 1,00% lordo, con liquidazione degli interessi al 6° ed al 12° mese;
  • la solidità del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, che ha l’indice di solidità fra i più alti del sistema bancario;
  • il servizio di internet banking.

Per attivare CresciDeposito Più Online devi aprire Conto Adesso che, in questi giorni, propone un bonus di benvenuto molto interessante.

Se diventi cliente di Credit Agricole, infatti, ricevi 150 € in Buoni Amazon di benvenuto, accreditando lo stipendio oppure la tua pensione o, ancora, versi almeno 3000 € di liquidità o sottoscrivi un prodotto di risparmio gestito della banca.

>> Deposita i Risparmi al Sicuro con Credit Agricole <<

7. Rendimax

Rendimax è il conto deposito proposto da Banca Ifis e si divide in più offerte: puoi optare infatti per il conto deposito libero (0,25% di interessi), il conto Rendimax Like (0,75% di interessi), mentre il conto deposito Vincolato garantisce il 2% di rendimento per 5 anni.

Inoltre, fino al 31 luglio 2018, il tasso annuo lordo del vincolato TOP con scadenza a 18 mesi è al 2%, un tasso promozionale che ti permette di ottenere rendimenti interessati in poco tempo.

Gli interessi su Rendimax Libero maturano ogni giorno e vengono liquidati trimestralmente, mentre quelli di Rendimax Like permettono di vedersi accreditate le somme sul conto Libero dopo 33 giorni, senza comunque perdere il tasso di interesse, e Rendimax Vincolato consente di scegliere tra a possibilità di ricevere gli interessi in anticipo o, in alternativa, a scadenze trimestrali con interessi più interessanti.

8. Esagon

Credito Fondiario propone questo strumento, che nasce con lo scopo di soddisfare le necessità di coloro che hanno interesse a investire su periodi medio lunghi, ma senza rinunciare al tasso garantito e a un profilo di rischio basso.

I tassi di rendimento, infatti, sono ottimi, in quanto ammontano al valore lordo del 2,50% all’anno per le somme che raggiungono o superano i 10.000 euro vincolati da un minimo di 12 ad un massimo di 84 mesi.

Esagon è gratuito e si può gestire tranquillamente sul web, senza tralasciare il fatto che le imposte di bollo sono a carico della banca. Gli interessi ti sono liquidati in modo automatico ogni tre mesi, oppure una volta all’anno, in funzione della tipologia della cedola scelta dal cliente.

Attivando i vincoli entro il 16 luglio, può usufruire dei tassi vantaggiosi al 2% per 24 mesi e al 2,5% per vincoli a 60 mesi.

9. eToro e Indici Mondiali

Abbiamo aperto la nostra rassegna con uno strumento in qualche modo assimilabile al conto deposito, sebbene di diversa natura.  Chiudiamo la guida con un altro strumento che si discosta un po’ da quanto esaminato e detto finora, sottolineandoti un concetto chiave, che ogni investitore e risparmiatore deve sempre tenere a mente: maggiori sono i guadagni, maggiori sono i rischi.

Detto ciò, ecco qual è l’altra piattaforma che merita di essere presa in  considerazione: eToro, leader a livello mondiale dal 2007 nel social trading.

Il social trading è un nuovo modo di investire che si ispira ai social network. Ciò si traduce nella possibilità di condividere informazioni tra investitori professionisti e non.

In particolare, vogliamo consigliare e recensire un nuovo prodotto, pensato per gli investitori di lungo periodo: i CopyFunds.

Premettiamo che eToro presenta al suo interno un comitato di professionisti che crea dei fondi che replicano in modo passivo specifici mercati e indici. All’interno di questo strumento, regolato da questi meccanismi, è preferibile affidarsi al fondo CopyFund AllStocks.

Il fondo, a cui si può accedere con un deposito minimo di appena 5000 dollari, replica i principali indici azionari mondiali, per esempio DJ30CHINA50, SPX500, UK100NSDQ100, con l’obiettivo di diversificare il rischio ripartendolo praticamente su tutto il pianeta.

Qui possiamo vedere il rendimento che ha caratterizzato gli ultimi anni, il quale è sempre stato positivo. Ciò non significa che i rischi non ci siano, stiamo pur sempre parlando di un fondo che replica indici azionari.

>> Iscriviti a eToro Adesso <<

Detto ciò, esaminiamo i vantaggi dei CopyFunds di eToro:

  • sono pensati per il lungo periodo: quindi non devi controllarne l’andamento ogni giorno. Ci pensa il team della piattaforma a verificare la rispondenza tra i risultati con i tuoi obiettivi;
  • si pongono un obiettivo delineato;
  • Non comportano commissioni di gestione: a differenza dei fondi comuni bancari, non è prevista una commissione d’ingresso o di gestione.

Per maggiori informazioni sul fondo di eToro che abbiamo appena descritto, puoi iscriverti alla piattaforma gratuitamente e provare il servizio in demo prima di investire soldi reali.

10. Walliance

Infine, ecco l’ultimo strumento atipico; la piattaforma di cui stiamo per parlarti permette di investire nel mattone senza acquistare una casa, vincolando una somma piccola, a partire da 500 euro.

Cioè è possibile grazie a internet e al meccanismo dell’investimento condiviso, ossia il crowdfundig, operando nel mercato immobiliare insieme ad altre persone e scegliendo tra gli immobili migliori sia nella tua città, che nel del mondo.

Per iniziare da subito ad investire in immobili senza acquistarli devi iscriverti alla piattaforma: accedi subito alle operazioni che ti danno modo di partecipare al progetto d’investimento che ti interessa maggiormente, scegliendo grazie alle descrizioni, le quali devono riportare gli obiettivi di raccolta e il ROI annualizzato (che sarebbe il ritorno atteso annualmente da chi ha avviato il progetto).

Con soli 500€ puoi aderire a uno dei vari progetti, ma l’economicità non è l’unico vantaggio. Infatti:

  • Non vi è burocrazia: la documentazione si gestisce online;
  • Investi in ogni parte del mondo, anche lontanissimo da casa tua;
  • Diversifichi il rischio: il crowfunding distribuisce su più progetti anche in più città, tutelando il capitale che hai investito.

Il Sole 24 Ore, Repubblica Milano Finanza hanno riconosciuto alla piattaforma molti pregi.

>> Scopri Walliance Adesso <<

Come Scegliere il Miglior Conto Deposito

Abbiamo visto quali sono i migliori conti di deposito oggi, quelli che propongono le offerte migliori. A questo punto è lecito domandarsi se davvero oggi convenga ancora vincolare il proprio denaro presso una banca, o se sia meglio optare per un’altra soluzione.

Dopo la nostra analisi puoi avere tranquillamente gli strumenti per capire che un conto deposito è certamente uno strumento più sicuro di altri, ma che rischia di non rendere moltissimo, a meno che non si approfitti di una promozione particolarmente vantaggiosa. Diciamo che per essere certi di aver fatto un’attenta valutazione dovrai necessariamente considerare a alcune variabili, senza limitarti soltanto a verificare l’ammontare degli interessi netti.

Vediamo quali sono questi dati da esaminare.

Imposta di bollo: chi la paga?

L’imposta di bollo è pari al 2 per mille della somma depositata (ossia lo 0,20%): quando vi sono le promozioni per i nuovi clienti, spesso tale voce di spesa è a carico della banca, ma non è una regola fissa.

Sapere chi pagherà tale imposta è importante per capire come si stanno gestendo i propri soldi.

Capitalizzazione degli interessi

La capitalizzazione può avvenire su base annuale, ogni sei mesi, o ogni tre mesi, ma alcune banche li capitalizzano anche in anticipo, sebbene altre lo facciano alla scadenza del vincolo.

Le variabili sono molte, e quindi è intuibile come studiare questo fattore sia importante per capire qual è lo strumento migliore per noi.

Tassazione degli interessi

Ecco il terzo elemento da considerare: tale imposta ammonta al 26%, una percentuale alta se paragonata a quella pari al 12,50% dei BTP e dei BFP e al 20% del libretto postale.

Negli ultimi anni questa tassa è aumentata, in concomitanza con il calo dei tassi di interesse, e questa combo ha inciso molto sui rendimenti del conto, rendendoli sempre meno golosi: e qui torniamo all’importanza, se si vuole fare affidamento su questo strumento, di cercare la miglior offerta del momento.

Conclusioni: i conti deposito convengono davvero?

Abbiamo sommariamente esposto i dati e i numeri legati ai conti di deposito e alle tassazioni attualmente in vigore. Era doveroso riportare queste informazioni per darti gli strumenti per destreggiarti nel mondo del risparmio: fatte queste considerazioni, possiamo dire che il conto deposito è lo strumento ideale se su vogliono risparmiare i soldi senza troppi pensieri per la testa.

È bene comunque non depositarvi oltre i 100 mila euro onde evitare il rischio di non essere coperti dal Fondo di Tutela Interbancaria, che protegge i tuoi depositi in caso di fallimento della banca.

Tuttavia in questa guida abbiamo anche proposto strade alternative per gestire i tuoi capitali, appena più impegnative rispetto ad un conto deposito, ma decisamente più remunerativi.

 

Ora hai davvero tutte le basi per scegliere come far fruttare i tuoi risparmi!

Potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *