Investire in Orologi: Oro o Argento? Rolex e Patek Philippe garanzie per il futuro: Consigli Fondamentali

Investire nel settore orologi potrebbe essere una buon investimento oltre che una soddisfazione personale. Però per ottenere un buon guadagno occorre seguire alcune piccole regole.

Per prima cosa è fondamentale scegliere un orologio che sia realizzato in oro oppure in argento: in questo modo si avrà la certezza che il suo valore rimarrà piuttosto elevato. Infatti questi due metalli preziosi offrono all’orologio un valore molto alto ed in grado di mantenersi nel tempo.

L’orologio, dunque, può considerarsi in qualche modo un “bene rifugio”.

Gli orologi in argento rispetto a quelli in oro hanno un valore decisamente più basso: quindi per coloro che vogliono investire ma non hanno a disposizione molti liquidi, l’argento può rivelarsi una buona idea.

Ma per poter dire di aver fatto un buon investimento, oltre alla scelta del metallo è necessario scegliere una marca particolarmente importante. Gli orologi che non hanno marche particolari, vengono valutati soltanto sulla base dell’argento o dell’oro.

Se, invece, i modelli sono targati Patek Philippe, Rolex eccetera si avrà maggiore probabilità di rivalutarli nel tempo.

Inoltre, se si vuole investire in orologi, un altro aspetto da tenere in seria considerazione è la tipologia dell’orologio, ovvero è possibile scegliere tra un orologio vintage o moderno.

Entrambi possono rivelarsi molto redditizi.  In termini di rivalutazione però, gli orologi degli anni 40’-60’ superano mediamente i modelli più moderni. Secondo una recente ricerca è stato dimostrato che gli specialisti apprezzano maggiormente i Patek Philippe in acciaio inossidabile degli anni 40-50. Mentre coloro che amano gli orologi moderni preferiscono acquistare modelli ad edizione limitata e numerata.

Chi sta pensando di investire in orologi è bene che sappia che devono essere conservati all’interno un luogo sicuro e nel miglior modo possibile.

Per poterli pulire correttamente è necessario utilizzare un panno imbevuto in acqua e sapone preferibilmente neutro. Se si tratta invece di orologi waterproof si possono anche immergere nell’acqua.

A seconda della tipologia dell’orologio bisogna anche spazzolarli con una spazzola apposita in maniera tale che lo sporco venga completamente rimosso anche nelle parti più difficili da raggiungere.

Quando non lo si indossa è consigliabile riporlo in un panno di cotone morbido oppure nella sua scatola.

L’aspetto della manutenzione, dunque, è decisamente importante in questo processo: si tratta di un bene che per mantenersi deve essere effettivamente tenuto bene altrimenti la perdita di valore sarà assicurata.

In conclusione, gli orologi si rivelano un ottimo investimento per il futuro e permettono di ottenere un bel guadagno. L’importante è saper scegliere quello giusto! Pronto per iniziare?

Potrebbero Interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *