Carte Prepagate

Quali sono le migliori carte prepagate con IBAN? Quale tra le decine di offerte presenti in Italia ci conviene seguire? Come riconoscere una carta che ci conviene davvero e che non abbia costi nascosti?

Da quando è nata PostePay, prima carta di questo genere, le offerte di questo tipo hanno cominciato davvero a moltiplicarsi e per molti di noi può essere difficile scegliere tra le migliori prepagate, con IBAN o senza IBAN.

Vedremo insieme quali sono i criteri che ci permettono di scegliere davvero la migliore carta, molti dei quali, magari, non li conoscevate neanche.

Cosa sono le carte prepagate con IBAN?

Le carte prepagate con IBAN sono delle carte che permettono di avere una carta del circuito VISA o MasterCard, senza che vi sia necessariamente collegato un conto corrente classico.

Sono carte che funzionano e che ci permettono di pagare soltanto con i soldi che abbiamo precedentemente caricato e che dunque non permettono di fare debiti. I vantaggi? Possiamo tenere sotto controllo le nostre spese e utilizzare per gli acquisti online e classici una carta con un budget predefinito, che possiamo aumentare o diminuire a piacimento senza alcun tipo di problema.

Le carte ricaricabili con IBAN sono l’evoluzione delle prepagate classiche, alle quali è stato abbinato un codice che permette di ricevere bonifici e che possiamo utilizzare anche per ricaricare la carta da un altro conto in banca.

Che cos’è l’IBAN?

L’IBAN è un codice alfanumerico che identifica in modo univoco un conto corrente. Non serve più, per fare un bonifico all’interno dell’UE, avere a disposizione filiale e numero di conto, basterà infatti utilizzare questo particolare codice per inviare denaro.

L’IBAN è un codice associato ai conti corrente e che da qualche tempo possiamo trovare anche sulle carte prepagate, che sono dunque collegate ad un conto spesso dalle funzionalità minime e che quindi non richiede costi particolari.

Carta con IBAN o conto corrente?

In realtà sono nati negli ultimi anni anche moltissimi prodotti che è difficile attribuire alla prima o alla seconda categoria.

Dei conti in banca dalle funzionalità estremamente ridotte che non offrono più un bancomat ma piuttosto una carta VISA o Mastercard per effettuare tutte le operazioni. I vantaggi di questi conti sono assolutamente innegabili, soprattutto per chi fa un uso minimo dello stesso:

  • nessuna funzionalità a pagamento che comunque non si utilizzerebbe;
  • enorme facilità nell’apertura del conto, che non richiede lungaggini burocratiche;
  • la possibilità di avere a disposizione una carta/conto che possiamo utilizzare proprio come se fosse una carta di credito, con la differenza che però non è assolutamente possibile fare debiti;

Conviene scegliere una carta con IBAN o un conto corrente minimal, di quelli che offrono pochissime funzionalità, ma comunque a costi ridotti?

Dipende da quello che avete intenzione di fare, anche se il nostro indirizzo è quello di scegliere un prodotto che costi poco, come ad esempio le moltissime carte con IBAN che sono messe a disposizione anche da enti che non sono esattamente banche, come potrebbe essere il caso delle carte PayPal o delle altre del circuito LottoMatica.

Quanto costano le carte prepagate con IBAN?

Le carte prepagate con IBAN hanno costi in genere minimi, sia di apertura che di gestione:

  • si paga l’acquisto della carta: le più economiche partono da 5 euro, mentre quelle più care possono arrivare anche ad un centinaio di euro (dipende ovviamente dai servizi annessi);
  • si pagano cifre minime per la ricarica, in genere un euro o poco più;
  • si paga una piccola somma per ritirare da sportelli che non fanno parte del gruppo bancario che abbiamo scelto;
  • si pagano talvolta i prelievi all’estero;

Sono questi i quattro tipi di costi di cui dovremmo tenere conto, dato che sono rarissimi i casi in cui per questo tipo di prodotto vengono richiesti costi aggiuntivi e ricorrenti su base annuale, come nel caso del canone del conto corrente.

Chi può fare una carta prepagata con IBAN?

Le carte prepagate con IBAN non hanno in genere requisiti particolari, se non quello della maggiore età e della residenza sul suolo della Repubblica Italiana.

Non sono richieste analisi della centrale rischi, né altri tipi di garanzie: dopotutto la carta può utilizzare soltanto il denaro che si trova all’interno e l’ente che la emette non vi darà assolutamente modo di andare in rosso.
La banca o l’ente non corre rischi, e così non dovrete prestare garanzie.

In altri casi è possibile affidare una carta anche ad un minorenne (è il caso ad esempio di PostePay Junior), dove però dovranno co-firmare i genitori che hanno la patria potestà.

Come si ricaricano le carte prepagate dotate di IBAN?

Le carte prepagate di nuova generazione e che possono dunque essere dotate di IBAN aggiungono un ulteriore metodo di ricarica, ovvero il bonifico bancario.

Le carte prepagate con IBAN si possono poi ricaricare da conto corrente collegato alla carta (nel caso in cui ce ne fosse uno), con ricarica in tabaccheria per le carte di alcuni gruppi, con ricariche al bancomat ATM o allo sportello per quelle che invece sono emesse dalle banche.

In alcuni casi è anche possibile effettuare una ricarica online tramite App collegate alla carta stessa.

Scegliere una carta che abbia delle modalità di ricarica comode, che non possono assolutamente limitarsi al bonifico, è uno dei criteri importanti per scegliere davvero la carta con IBAN ricaribile più conveniente.

Migliori Carte Prepagate disponibili sul mercato italiano

In questo paragrafo vediamo quali sono le migliori offerte del momento:

Carta Hype di Banca Sella

La carta prepagata con IBAN si apre gratuitamente con un selfie in 5 minuti. La Carta Hype ha zero spese di gestione, semplicità nel controllare tutto tramite smartphone e funzioni avanzate grazie al codice IBAN che permette di effettuare e ricevere bonifici a 0 spese.

In breve, ecco i vantaggi:

  • si apre gratuitamente in 5 minuti con un selfie;
  • zero spese di gestione fino a 2500 euro annui di ricariche, successivamente si paga solo 1€ al mese;
  • bonifici gratuiti grazie al codice IBAN che permette anche di ricevere stipendio o pensione;
  • gestione mediante app.

Apri Hype Gratis in 5 Minuti

Quale carta scegliere?

Ci sono decine di carte disponibili in Italia e muoversi in un mercato così affollato non è sempre facile.

Per questo motivo abbiamo preparato per voi diverse guide per ogni carta, per permettervi di scegliere soltanto le carte migliori che sono in commercio, quelle più economiche, con le funzionalità migliori e che vi permetteranno una carta prepagata accettata, che sia utile e facile da ricaricare.

Continuando a navigare sul sito troverete tutte le informazioni di cui necessitate per scegliere al meglio: buona lettura!

ViaBuy Carta Prepagata : Opinioni e Recensioni 2017

ViaBuy è un nuovo servizio che consente di avere a disposizione una carta prepagata con IBAN collegato, il che permette di ricevere anche pagamenti via bonifico. Si tratta di un prodotto che, almeno alla luce delle informazioni che ti ho appena fornito, potrebbe sembrare pressoché identico a quello offerto da tante altre banche. Quali sono allora le novità…

InMediolanum Conto Carta: Opinioni e Recensioni 2017

Che cos’è InMediolanum Conto Carta? Come si può intuire dal nome, è una carta prepagata di un noto gruppo bancario. Anche Banca Mediolanum ha cominciato ad offrire, da relativamente poco, un prodotto carta prepagata con IBAN, prodotto che è pensato per chi ha bisogno delle funzionalità minime che erano fino a poco fa ad esclusivo appannaggio dei conti…

Bonifico su Postepay Evolution e Tradizionale: Tempi, Costi e Procedura

E’ possibile fare un bonifico su Postepay? Il settore delle carte prepagate è cresciuto a dismisura negli ultimi anni, con anche le offerte di Poste Italiane che si sono trasformate, e sono passate dall’offrire carte prepagate standard all’offrire quelli che sono dei servizi più complessi e che possono permettere ai clienti anche di effettuare e ricevere bonifici. Vediamo…

Carta Enjoy Ubi Banca: Opinioni e Recensioni 2017

Che cos’è Carta Enjoy Ubi Banca? Che tipo di servizi vengono offerti con la carta ricaricabile di questo gruppo bancario? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi legati a questo particolare servizio? Conviene utilizzarlo? E se sì quando? Quali sono i punti di forza rispetto agli altri servizi? Oggi ci occuperemo proprio di questo, ovvero di offrire…

PostePay Evolution: Opinioni sulla Carta Prepagata di Poste Italiane

PostePay Evolution è uno dei prodotti bancari minimal offerti da Poste Italiane®, gruppo che nonostante la vocazione al risparmio, negli ultimi anni si è reso protagonista prima della rivoluzione delle prepagate, poi invece della rivoluzione delle prepagate complesse, quelle che oltre ad offrire l’opportunità di pagare online e offline, hanno aggiunto servizi tipicamente bancari, come ad esempio la possibilità…

DB ContoCarta: Opinioni e Recensioni 2017

Che cos’è DB ContoCarta? Siamo pronti per presentare un’altra carta ricaricabile, un altro prodotto offerto da una delle principali banche che operano sul nuovo territorio, un arricchimento per un settore in continuo fermento e che oggi offre la possibilità di avere prodotti estremamente funzionali, senza le complicazioni e i costi dei conti corrente. Oggi parliamo infatti…